Ribes Nigrum (ribes nero): a cosa serve, proprietà e controindicazioni

Ultima modifica

Introduzione

Il Ribes nigrum, noto anche come ribes nero (blackcurrant in inglese), è un arbusto appartenente alla famiglia delle Grossulariaceae e caratterizzato dalla produzione di bacche commestibili; è originario delle zone temperate dell’Europa centrale e settentrionale e dell’Asia settentrionale, dove predilige i terreni umidi e fertili.

Il frutto crudo è particolarmente ricco di vitamina C e polifenoli, molecole organiche note e apprezzate per le loro proprietà antiossidanti.

Dal punto di vista alimentare il frutto può essere consumato crudo, ma a causa del sapore forte ed aspro più spesso viene cucinato per la preparazione di

  • piatti dolci (come la torta lituana Juodųjų serbentų pyragas) e salati,
  • oltre che come ingrediente per marmellate, conserve (l’elevato contenuto in pectina lo rende un candidato ideale ai processi di solidificazione)
  • e succhi, usati anche nella preparazione di bevande alcoliche (come il Crème de cassis francese, un liquore) e più in generale sfruttati per il notevole potere colorante.
Ribes nigrum

Shutterstock/Maks Narodenko

Composizione

Il ribes nero crudo contiene come tutta la frutta un’importante frazione di acqua (82% in peso), una discreta quantità di carboidrati (15%) e percentuali pressoché trascurabili di proteine e grassi (la cui somma non raggiunge il 1.5%); le 63 kcal di 100 g di frutto crudo sono quindi quasi interamente derivanti dai carboidrati (4 kcal per g).

Particolarmente rilevante è invece il contenuto in vitamina C, pari a 181 mg per 100 g di frutto (più del doppio della quantità raccomandata quotidiana per le donne e poco meno per l’uomo) e un modesto apporto di ferro e manganese.

A cosa serve il ribes nigrum?

L’utilizzo fitoterapico del ribes nigrum non si limita ai frutti, ma comprende anche foglie, fiori e l’olio ricavato dai semi.

In Italia il ribes nigrum è molto usato soprattutto a scopo antiallergico ed immunostimolante in forma di integratori e fitoterapici, ma come tutti i frutti di bosco troppo spesso viene sottovalutato l’effetto positivo che dimostra il consumo del frutto in quanto tale, in virtù dell’interessante contenuto in vitamina C e antociani, pigmenti vegetali responsabili della colorazione scura del frutto (come i mirtilli) appartenenti alla famiglia dei flavonoidi. Il contenuto non è tra i più elevati (ad esempio proprio i mirtilli selvatici ne contengono circa il doppio), ma comunque sufficienti a giustificarne una frequente presenza nella dieta in una continua rotazione della frutta consumata, per beneficiarne ad esempio a livello del microcircolo.

Anche in questo caso non dev’essere considerato un super-food, ma un alimento prezioso al pari della frutta in genere.

La monografia pubblicata dall’EMA (seppure limitata alle foglie) cita inoltre l’utilizzo come

e più in generale degli effetti

  • antiossidanti,
  • antimicrobici ed antivirali,
  • antipertensivi.

Proprietà dimostrate

Le molecole attive presenti nel ribes nero sono state associate a proprietà astringenti, antiossidanti, antinfiammatorie, antitumorali, neuroprotettive e vasoprotettive, ma la reale evidenza clinica di efficacia è spesso lacunosa e fondata più che altro all’uso della tradizione.

Le proprietà che possono vantare un maggior novero di dati disponibili sono invece sostanzialmente due:

  • L’olio di semi di ribes nero è ricco di vitamina E (un potente antiossidante) e acidi grassi insaturi, tra cui acido alfa-linolenico e acido gamma-linolenico, utili al controllo di problemi di ipercolesterolemia (colesterolo alto), per effetti simili all’olio d’oliva.
  • Il ribes nero potrebbe contribuire a ridurre la pressione endoculare, responsabile dell’insorgenza di glaucoma.

Allergie

Il ribes nigrum viene spesso proposto come antistaminico naturale per la terapia dei sintomi delle allergie, ma non esiste ad oggi un’adeguata disponibilità di dati clinici che ne confermino l’efficacia o l’utilità. È importante sottolineare come questo non significhi necessariamente l’assenza di un effetto, ma semplicemente la mancanza di verifiche rigorose.

Per la stessa ragione è sostanzialmente impossibile rispondere a domande comuni come “Dopo quanto fa effetto il ribes nigrum?”.

Effetti collaterali

Il ribes nero è considerato un alimento sicuro, con un ottimo profilo di tollerabilità e privo di tossicità; alle dosi normalmente utilizzate in campo fitoterapico le stesse considerazioni possono essere estese anche all’assunzione in forma di integratore, tintura madre, macerato glicerico, …, ma anche in questo caso soprattutto basandosi sull’utilizzo tradizionale più che su reali lavori di ricerca tossicologici.

Controindicazioni

L’assunzione di preparazioni officinali a base di ribes nigrum è controindicata in caso di

  • allergia o ipersensibilità nota,
  • condizioni in cui sia raccomandata una ridotta assunzione di liquidi (alcune patologie cardiache o renali),
  • soggetti con problemi di pressione bassa, a causa di un possibile (ma mai pienamente dimostrato) effetto di abbassamento della pressione arteriosa,
  • gravidanza e allattamento (più per il principio di precauzione che per effetti indesiderati noti).

Non sono note interazioni farmacologiche certe, ma a causa di un possibile, seppur modesto, effetto anticoagulante, si raccomanda di evitarne l’associazione con farmaci caratterizzati dalla stessa indicazione e prima degli interventi chirurgici. Alcune fonti raccomandano prudenza in caso di

  • imminente anestesia generale (esiste una segnalazione di possibile sviluppo di convulsioni),
  • fenotiazine (famiglia di molecole usate a scopo antipsicotico/antistaminico),
  • antipertensivi.

Ribes Nigrum nei bambini

L’uso in bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni non è raccomandato a causa dell’assenza di un’adeguata letteratura disponibile.

Fonti e bibliografia

  • Wikipedia EN
  • The health benefits of blackcurrants – Ashwin Gopalan, Sharon C. Reuben, Shamima Ahmed, Altaf S. Darvesh, Judit Hohmannb and Anupam Bishayee

Articoli Correlati

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina Healthy The Wom ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.