Tutte le domande e le risposte per Tumore al pancreas: sintomi, cause, sopravvivenza
  1. una persona che conosco ha fatto una grossa pancreatite tra poco ci rimetteva le penne sono passati 4 anni lei beveva e beve tutt ora ha una pancia gonfia e ha fatto analisi ha più di 1000 di allergie che non si sà da dove derivano

  2. Dottore ho 26 anni sto male da un mese tutto inizia con stitichezza con macchioline di sangue rosso 1 sola volta. Poi e mal di pancia mi sono aiutata con enderogermina e acqua essenziale la sett scorsa sono stata al pronto soccorso x bruciori stomaco eruttazioni e rumori nella pancia.mi hanno fatto una flebo con deblidat e basta dall emocromo e’ risultato tt ok.mi hanno fatto una eco veloce addome e laterale e x loro era tt ok… quest altra settimana i dolori nn diminuiscono sebto rumori sempre e senzazione di andare in bagno sempre.ho fato l esame x sangue occulto nelle feci ma nn risulta nulla. Ho paura cosa devo fare .sto vivendo male ho tanta paura

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, a parte l’emocromo, altre analisi non sono state fatte?

  3. Salve,
    Mio padre di 76 anni ha un sospetto tumore al pancreas. L’oncologa non scioglie la riserva in quanto, a suo dire, essendo mio padre molto debole non sarebbe in grado di affrontare esami diagnostici che possano fare luce sulla malattia. La creatinina molto alta impedisce gli accertamenti con mezzo di contrasto.
    Inoltre, il medico asserisce che anche in presenza di diagnosi certa, lo stato generale del paziente impedisce il trattamento kemioterapico.
    Mi chiedo: dobbiamo rassegnarci a vederlo morire senza essere certi della diagnosi???
    Sono disperata…. sarebbe gradito un commento professionale.
    Grazie

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno. mi sembra una situazione molto delicata. Non posso che pensare che i medici , conoscendo bene lo stato di salute di suo padre si siano fatti una idea sulla diagnosi e che valutando i rischi e i benefici di eventuali trattamenti pensino che eventuali terapie non possano modificare in maniera significativa la prognosi. Ovviamente può e deve fare loro tutte le domande che crede per farsi spiegare la loro gestione del caso. saluti

    2. La ringrazio. Mi rendo conto della difficoltà di esprimere pareri a distanza senza più precise informazioni.
      Al di là di questo, a beneficio di chi possa interessare, un altro oncologo, ha prescritto a mio padre una PET. Per me è stata una scoperta, fino ad oggi non sapevo di cosa si trattasse.
      Il fatto che la PET possa essere utilizzata anche su pazienti con creatinina alta, come mio padre, che non possono ricevere il mezzo di contrasto usato nella TAC e RM, ne fa una interessante alternativa.
      Inoltre ho scoperto che l’esame a Napoli, in una struttura in convenzione, viene eseguito senza attesa, anche il sabato e la domenica. Noi andremo oggi.
      A prescindere dall’esito dell’esame qualcosa si sta facendo e, solo questo, contribuisce a non sentirci impotenti di fronte alla morte!

    3. Dr. Roberto Gindro

      Grazie a lei per la sua testimonianza!

  4. Buonasera dottore ho 42 anni, da due mesi soffro di molte eruttazioni alle volte a stomaco pieno, ma soprattutto lontano dai pasti e spesso a stomaco completamente vuoto (infatti certe volte ho già di nuovo appetito) e all’improvviso mi si forma questa specie di peso nel fondo dello stomaco, come una bolla che deve uscire e per un po l appetito mi passa poi torna. Dopo i pasti, che sono normali, non sento però senso di ripienezza strano dovuto a cibo. Ora sto facendo una dieta priva di lievito e latticini a parte il parmigiano, prendo simeticone e fermenti prebiotici…ma la cosa persiste anche se forse un po’ meno…Alle volte mi succede anche appena sveglia la mattina. Non ho bruciori, nè dolori, nè acidità e alla visita dal gastroenterologo mi è stato diagnosticato solo ibs, che avevo già da anni, ma senza mai avere sintomi “sopra”. Le feci ora sono più formate ma in effetti prima di assumere fermenti ho avuto anche scsriche e colichette intestinali. leggendo sul web mi sono spaventata molto perché tra i sintomi del tumore al pancreas ci sono pure aria ed eruttazioni…ma dopo due mesi sarebbe insorto qualche altro sintomo? So che è un tumore purtroppo, molto veloce
    Posso stare tranquilla? Il mio medico dice di si…che sono disturbi con cui devo convivere, ma io ho paura perché ho perso due persone care una molto giovane…mi scuso per il disturbo. Buona serata!

    1. Dr. Roberto Gindro

      Non ha motivo di dubitare della valutazione ricevuta dai due medici, stia tranquillo!

  5. Sono Cubana ho portato una medicina a base di veleno di scorpione blu, a Cuba hanno fatto un studio e tante persone sono state bene, la medicina si può prendere insieme alla chemioterapia, non a nessuna controindicazione. Suo nome e Vidatox.. Grazie

    1. Grazie per la risposta. Mi piacerebbe aiutare alle persone in difficoltà perché nella mia famiglia sono morti 4 persone e dura, io ho il farmaco a casa se qualcuno e interessato posso darlo GRATUITAMENTE
      Grazie

    2. Dr. Roberto Gindro

      Data l’infondatezza scientifica del rimedio a mio avviso anche regalarlo sarebbe pericoloso, potrebbe indurre qualcuno a riporre speranze inesistenti.

    3. Grazie

  6. Buongiorno dottore, da più di un anno mi hanno diagnosticato una gastrite e reflusso gastroesofageo, ho fatto gastroscopia ed ecografia all’addome. Mi hanno anche riscontrato della sabbia nella colicisti e nel rene sinistro. Non è risultato nient’altro. Ora da qualche mese ho nuovamente dei fastidi allo stomaco e ho spesso lo stimolo di defecare, anche più volte al giorno e mi capito di eruttare spesso. Spesso ho un dolore lombare, non so se può essere correlato. Il mio timore è che, avendo avuto una nonna che ha avuto problemi al pancreas, posso svilupparsi un tumore. Nell’ultimo periodo ho perso qualche kg. Faccio regolarmente sport (corsa) quasi tutti i giorni e non mi sento particolarmente stanco e faccio anche esercizi addominali. Grazie mille.

    1. Dr. Roberto Gindro

      Età?
      Sua nonna ha sviluppato un tumore al pancreas?

    2. 34 anni. Non le so dire di preciso, penso di sì. So che le asportarono la milza.

    3. Dr. Roberto Gindro

      Premesso che NON credo che sia il suo caso, i sintomi vanno segnalati al medico per essere indagati e gli ricordi la famigliarità.
      I sintomi che descrive possono essere spiegati dai disturbi già diagnosticati, ma come detto va comunque verificato con il medico.

  7. Buona sera dottori,
    vi scrivo per un consiglio. Mia madre ha dei valori del CA 19.9 molto elevati, intorno a 140. Lamenta dei disturbi dispeptici che, in realtà, persistono da decenni (probabilmente legati ad un’ernia jatale e ad una colite, diagnosticate anni fa). Non è dimagrita, non ha ittero o subittero, solo leggere nausee pstprandiali e coliche lievi.
    L’oncologo che la segue le ha prescritto un’ecografia e una TC che sono negative. Nessuna neoplasia e/o altre lesioni d’organo.
    Lui preferirebbe aspettare tre mesi per ripetere gli esami strumentali. Secondo voi non è preferibile fare una biopsia? O comunque provare con un altro consulto?
    Ho paura che aspettare, anche solo tre mesi, sia troppo.
    Grazie.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, lo dico da chirurgo-ongologo: il CA 19-9, come tutti i bio-marcatori, NON è un marcatore tumorale, ma un marcatore d’organo, non specifico esclusivamente del pancreas tra l’altro, per cui un aumento non significa per forza l’esistenza di una patologia tumorale, maligna almeno. Con ecografia e TC negative non ha senso fare una biopsia, che si fa solo se c’è una lesione per capire di cosa si tratti, se non c’è nulla cosa bioptizziamo? e a mio avviso è anche inutile ripetere le indagini radiologiche a 3 mesi, passi l’ecografia che non è particolarmente invasiva e dannosa, ma ripetere una TC a 3 mesi dopo una negativa non avrebbe proprio senso. Ma perché ha eseguito questo dosaggio?

    2. Grazie per la risposta così rapida.
      Mia madre soffre di polimialgia e la sua reumatologa ha supposto che potesse trattarsi di una manifestazione paraneoplastica, così le ha fatto fare questo esame. Con un valore così elevato, le è stato consigliato un oncologo.
      Il quale ha prescritto gli altri accertamenti.
      Questo valore è alto da circa 6 mesi.

      Supponevo che ci fossero aree di riferimento come per la prostata, per questo ho parlato di biopsia.
      Quindi cosa mi consiglia? Rivolgermi ad un altro oncologo?

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, credo che possa seguire le indicazioni dell’oncologo , probabilmente tra tre mesi le farà ripetere solo l’ecografia in prima battuta. Non credo che allo stato attuale si possa fare o occorra fare altro. saluti

    4. Ok, allora aspetteremo, grazie mille ad entrambi. Buona giornata.

  8. Buongiorno a dottori, avrei alcune domande da sottoporvi.
    Quali possono essere i sintomi inequivocabili di un tumore al pancreas?
    Da un’ecografia addominale è possibile riscontrare masse tumorali? (io ne ho fatta una un anno e mezzo fa circa dov’era tutto ok)
    Dagli esami del sangue potrebbe evincersi qualcosa? (ultimi esami del sangue 6 mesi tutto nella norma)
    Da un po’ di tempo ho dei fastidi allo stomaco e alla pancia, non sono dolori forti ma fastidi e ho ogni tanto un dolore alla schiena sopra l’osso sacro e ogni tanto ai fianchi.
    Sono una persona abbastanza ansiosa e stressata.
    Grazie anticipatamente per le risposte.

    1. Dr. Roberto Gindro

      Ansia e stress possono spiegare i fastidi (colon irritabile); il medico cosa ne pensa?
      Non penserei subito a un tumore.

    2. Ciao non sono un dottore ma visto il mio recente percorso posso dire che il tumore al pancreas purtroppo è difficile nella sua diagnosi.quello che mi sento di consigliare in caso di forti dubbi è un Attack all addome solo da quello e forse neanche si può escludere .spero di non insinuare troppi dubbi ma pultroppo a mia moglie è successo e noi avevamo fatto sia colon scoppia che eco addome ed esami del sangue e tutto era negativo solo dopo una grossa pancreatite sono intervenuti adeguatamente ma pultroppo con diagnosi di tumore.adesso operata si sta riprendendo spero di essere stato utile e sottolineo ancora che non sono un dott quindi il mio vuole essere solo un consiglio.

    3. Dr. Roberto Gindro

      Grazie mille per la sua testimonianza!

  9. Buon giorno mia moglie è appena stata operata di tumore al pancreas con asportazione della testa pancreatica solo 2 linfonodi compromessi adesso inizierà terapia secondo il suo parere quanta percentuale abbiamo x una guarigione definitiva senza altre forme tumorali?grazie spero legga e risponda al messaggio

    1. Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo non ho a disposizione statistiche mirate in tal senso, mi dispiace davvero; può provare a scrivere su medicitalia.it, ci sono oncologi che credo che possano darle una risposta magari indicativa, ma concreta.

  10. da maggio ad un mio caro amico è stato diagnosticato un tumore del pancreas, medici dicono di non averlo scoperto tardi e dunque ha iniziato con i cicli di chemio…ad ora 8 dicembre 2016 i risultati della cura sono leggermente positivi ma purtroppo da una settimana è stato ricoverato in malattie infettive per aver riportato 3 ascessi; ora si sta curando ma cosa comporteranno queste cure? questi ultimi problemi possono influire sulla probabilità di guarire?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Sicuramente delle complicazioni comportano un peggioramento del quadro clinico, senza interferire particolarmente con la patologia tumorale in sè; dipende poi da che genere di complicazioni sono, a volte si è costretti a cambiare tipo o dosaggio di chemioterapia. Bisogna aspettare e vedere come reagisce alle cure, le previsioni sarebbero azzardate.