Tutte le domande e le risposte per Tubercolosi o TBC: sintomi, durata e cura
  1. Mio marito sta tutti i giorni per via del lavoro con un amico che ha la figlia malata di tubercolosi che ora e ricoverata in ospedale mica sara infettato il padre e non sappiamo il padre non ha fatto nessuno esame abbiamo tanta paura per mio marito ancora abbia contratto il virus cosa ci consigla .

    1. Dr. Roberto Gindro

      Se in ospedale permettono un regolare contatto non dovrebbero esserci rischi.

    2. Salve dottore volevo che in ospedale e in isolamento gia da due settimane .

    3. Dr. Roberto Gindro

      OK, ma verso il papà si prendono sicuramente le necessarie precauzioni.

    4. Salve dottore per quella storia del collega di mio marito, ha fatto il test ed uscito positivo. Cosa vuole dire che estato infettato e pericoloso con i suoi colleghi di lavoro ppercheui fa una vita normaleNon dovrebbe prendere anche lui le medicine sua figlia e ancora ricoverata in ospedale in isolamento . Grazie tanto..

    5. Dr. Roberto Gindro

      Mi dispiace, ma non me la sento di rispondere perchè servirebbe conoscere più a fondo la situazione.

  2. Volevo sapere se uno risulta positivo al test ha contratto il virus e pericoloso verso altre persone puo infettare?

  3. Sono stato ricoverato per un senso di vuoto nel petto come pensavo mi anno diagnosticato ansia pero ho perso 10kg in un mese e mezzo mi sento stanco il mio dottore dopo avere visto il referto ospedaliero mi dice se ho avuto la tbc mai avuta io hora mi trovo con 2 focolai attivi ai polmoni cosa dovrei fare ho due bimbi e due persone tumorali in casa. La ringrazio per la risposta

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Buongiorno, la diffusione della TBC avviene da persona a persona. I bacilli vengono immessi nell’aria quando un soggetto con TBC del polmone tossisce, starnutisce, parla. Per cui le persone a stretto contatto possono venire contagiate. Se ha dei focolai attivi purtroppo deve evitare contatti stretti per almeno 3 settimane dall’inizio della cura poi solitamente non si è più contagiosi. Chieda per sicurezza maggiori informazioni al riguardo ai medici che la seguono. Saluti

  4. Buonasera volevo sapere se si può trasmettere la tubercolosi tramite baci in bocca e tramite rapporto sessuale?

    1. Per i baci dice di no ma per i rapporti sessuali?

    2. Dr. Roberto Gindro

      Tecnicamente la penetrazione no, ma in genere i rapporti impongono un contatto ravvicinato che può essere a rischio.

  5. Buon giorno e vero che quando la persona prende gia la medicina per tbc non e piu contaggioso?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, si, dopo circa un mese dall’inizio della terapia solitamente non si è più contagiosi. Saluti

  6. Io e mio marito, che é in cura con doppio anti aggregante bypass coronarico, siamo stati in contatto nell’ultimo mese e mezzo con un immigrato che accusava tutti i sintomi della tbc. Ora hanno accertato che é malato di tbc siccome siamo stati con lui, inconsapevolmente, quando era nel picco dei sintomi, dobbiamo fare un controllo? E cosa dobbiamo fare? Un test o analisi del sangue?
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Lo segnali al suo medico curante, prescriverà gli esami necessari.

  7. Salve, è da qualche giorno che ho tosse ma espello solo muco trasparente o a volte un po’ giallastro, e mi sento chiusa in gola e al naso. Ho fitte al petto ma più che altro un dolore dietro alla schiena più o meno sui polmoni. Può essere tubercolosi? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Non c’è motivo di pensarlo, ma i dolori che avverte vanno verificati con il medico.

  8. Io soffro sempre di dolori muscolari può essere anche quello giusto?! Non per forza devono essere i polmoni! comunque mercoledi o giovedì andrò dal medico

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sì, esatto.

  9. Salve,
    Riguardo ad una tbc latente, può essere guarita definitivamente ?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, una infezione da batterio tubercolare latente o meno può guarire ma serve fare la corretta terapia antibiotica. saluti

  10. Buonasera dottore,
    le faccio una breve premessa per darle qualche nota in più al quesito sottostante.
    Io e mia moglie siamo sposati da poco più di un anno e stiamo per avere una bambina. I miei genitori abitano a quattrocento km di distanza da casa nostra e li vediamo una volta ogni due mesi per poche ore (al massimo per un paio di giorni, per motivi lavorativi).

    Circa cinque mesi fa, dopo una febbricola serare durata 4/5 settimane, è stata riscontrata a mio padre l’ “infezione tubercolare latente”. Dopo la diagnosi, fatta dal medico specialista, gli è stata assegnata una cura per la durata di sei mesi con controllo periodico mensile. Ad oggi manca un mese al termine della cura, i controlli sono stati effettuati costantemente ogni mese e il medico dice che tutto procede bene e che non c’è pericolo. Io e mia moglie ci stavamo chiedendo se potevano esserci problemi futuri di trasmissione del virus (per noi e la bambina) anche se curato completamente.
    La ringrazio per l’attenzione

    1. Dr. Roberto Gindro

      Una volta guarito non dovrebbero più esserci problemi.

    2. Quindi anche la “Latente” è trasmissibile?