1. Domanda

    Buongiorno…avant’ieri mia nonna ha pulito dei pesci e l’ha messi nello scolapasta solo che ieri l’hanno buttati perchè facevano puzza e siccome so che mia madre quando lava le cose le lava di fretta…quindi non mi fido tanto…vorrei sapere anche se non fosse stato lavato per bene lo scolapasta…può essere rimasto l’anisakis?c’è il rischio?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, credo che il rischio sia nullo. Il rischio di infezione esiste solo se si ingerisce pesce infetto. Saluti

  2. Domanda

    Oggi per pranzo ho cucinato dei filetti di merluzzo surgelati (i classici filetti di merluzzo di una notissima marca di surgelati), li ho cotti in padella, con tanto di coperchio.

    Dopo averli mangiati mi sono reso conto in uno dei pezzetti di pesce rimasti nel piatto c’era un anisakis, morto ovviamente (dato che prima era surgelato e poi è stato cotto in padella).

    Subito dopo averlo visto mi sono sentito un po’ male, uno strano senso di fastidio nello stomaco, come di “leggera nausea” e di “gas nello stomaco”.

    Considerando che non soffro praticamente mai di nausea mi sono preoccupato, però è anche vero che sono una persona ansiosa.

    Cosa mi consiglia di fare?

    Quante possibilità ci sono che ci fossero altri parassiti nel resto del pesce che ho già ingerito?

    E se fosse così, sto rischiando qualcosa?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Rischio zero, non si preoccupi.

    2. Domanda

      Grazie mille!
      Buona giornata!

  3. Domanda

    gentile dottore ieri mio marito ha pescato dei saraghetti e delle triglie li ho messi in frigo stamane li ho puliti e li ho lasciati nel forrno a micro onde per pochi minuti nstasera li ho di nuovo riscaldati nel forno a microonde per pochissimi secondi ho mangiato la triglia quasi cruda e poi il saraghetto ho visto di sfuggita nel sarago aprendolo che qualcosa si muoveva quasi friggeva non vedendo bene con la luce ho visto tanti vermi tipo quelli della decomposizione del pesce non sapendo come e’ l’ anisakis ho paura di averlo mangiato ho cercato di mettermi due dita in gola per cercare di rimettere ma non ci sono riuscita e adesso sono tesa e nervosa perche’ so le conseguenze lunghe e fastidiose. le chiedo questi vermetti possono essere le larve perche’ il verme e’ piu’ lungo grazie attendo fiduciosa una sua risposta

    1. Dr. Roberto Gindro

      È possibile, ma su Google Immagini trova alcune foto che possono aiutarla a valutare.

    2. Domanda

      gentile dottore grazie della tempestiva risposta.
      sono andata a vedere le immagini quei vermetti che ho visto nel piccolo sarago sono completamente diversi dall’anisakis sono tipo vermetti da decomposizione come quelli della mela per intenderci. si muovevano tantissimo ed erano numerosissimi,
      sara’ suggestione ma mi sento un po di peso allo stomaco ma sto bene ormai e’ piu’ di un ‘ora che ho mangiato quel maledetto sarago
      Le chiedo dovrebbero venirmi dei sintomi nell’immediato o nella nottata se purtroppo e’ successo che ho ingerito questi vermetti e se li ho mangiati li ho essendo vermi “normali” digeriti quindi non piu’ vivi.
      grazie cordiali saluti

    3. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Salve, se non avverte sintomi, e i vermetti non avevano un aspetto tipico, credo possa stare tranquilla. Tuttavia, se fosse anisakis, in alcuni casi ( quando il parassita raggiunge l’intestino) i sintomi possono presentarsi anche 2 settimane dopo la loro ingestione, per cui qualsiasi dolore intestinale persistente dovesse avvertire nei prossimi giorni avverta il suo medico. Saluti

    4. Domanda

      grazie mille dottore,
      comunque stanotte sono stata benissimo non ho avuto nessun dolore ne’ allo stomaco ne all’intestino penso che sia buon segno ho solo sforzato quando ho cercato di rigurgitare con le due dita in bocca e quindi sento un groppo in gola non sara’ il vermetto annidato in esofago credo avrei avuto prurito; ho solo fastidio anche un po alla bocca dello stomaco ma e’ un fenomeno frequente perche’ ho un po di esofagite che mi era passata in questo periodo .

    5. Dr. Roberto Gindro

      Sì, sono ragionevolmente fiducioso che non capiterà nulla.

  4. Domanda

    Buongiorno…ieri mattina alla esselunga ho acquistato tre fettine di tonno crudo a pinne gialle la confezione riportava che era stato pescato nell’oceano indiano orientale.
    Era esposto vicino al sushi.
    Solo dopo che mio marito ne ha mangiato una fetta e mezza condita con limone e sale e mia figlia mezza fetta, abbiamo letto che il prodotto prima di essere consumato andava congelato x 96ore.
    Ho controllato la terza fetta e penso (avendo trovato le immagini ) d’aver visto due anisakis, ho cercato di estrarli e non si muovevano. Cosa possa fare?
    Mio marito e mia figlia a 24 ore di distanza non hanno alcun sintomo.

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Salve, ammesso che ci sia il parassita non c’è molto da fare, se compaiono sintomi andrei ovviamente in ospedale. Saluti.

  5. Domanda

    Buonasera,
    Ho acquistato dei filetti di platessa freschi al supermercato. Al momento della cottura mi sono accorta della presenza di un verme vivo, certamente anisakis. È necessario disinfettare la cucina (tagliere e utensili con cui può essere entrato in contatto) per eliminare eventuali larve o è sufficiente un semplice lavaggio in lavastoviglie? Mi consiglia di avvisare il supermercato (grossa catena con ampio banco pescheria)? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      1. Direi che è sufficiente il normale lavaggio in lavastoviglie.
      2. Sì, potrebbe valere la pena avvisare il supermercato se il parassita era vivo.

  6. Domanda

    Salve , 20 giorni fa ho mangiato delle ostriche crude e in alcune avanzate ho visto un verme anisakis.
    In questo lasso di tempo non ho avuto dolori ma diarree e nausee,
    Infine ieri nel water ho potuto osservare un anisakis vivo.
    Cosa mi consiglia di fare?
    Non ho dolori ma solo gonfiori e movimenti di stomaco.
    Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Faccia il punto con il medico, ma in genere non si può fare altro che tamponare con farmaci sintomatici.

    2. Domanda

      buongiorno, sono circa 2 anni che ho scoperto di essere allergico alle larve del “famigerato” anisakis, purtroppo per circa 1 anno non ho mangiato alcun tipo di pesce, dopo un po’ mi sono fatto forza ed ho iniziato a mangiarlo…
      Il problema è che ho sempre un po’ di timore, ma mi faccio forza in quanto sono golosissimo di pesce.
      A dicembre andrò a Cuba per il viaggio di nozze, mi hanno detto che lì si mangia tanto pesce ed io ahimè non potrò ma mi sono ricordato di un particolare e ne vorrei conferma… l’anisakis si presenta solo nel pesce azzurro? e visto che ci sono… le aragoste e i molluschi possono entrare in contatto con il “famigerato” anisakis?

    3. Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo nelle diverse fasi di lavorazione e pesca possono esserci contaminazioni incrociate.

  7. Domanda

    io ho magiato crudo alici…cosa devo fare?

    1. Dr. Roberto Gindro

      A questo punto non può fare nulla; ha sintomi?

    2. Domanda

      ho mangioato poco fa…

    3. Dr. Roberto Gindro

      Sintomi?

  8. Domanda

    Salve dottore.. ho comprato un’aringa affumicata sottovuoto. Oggi l’ho aperta e assaggiata appena nella parte della polpa, ma l’odore e il sapore non erano gradevoli, così ho pensato di cucinarla.. l’ho tenuta 30 minuti in forno a 180. Dopo ne ho assaggiato qualche pezzo, ma mi sono accorto che nella zona della pancia c’erano numerosi vermi fiiformi di alcuni cm, comunque morti. Anche non avendoli ingeriti, c’è il rischio di aver ingerito delle uova? E quelle vengono neutralizzate con la cottura o possono dare conseguenze? Grazie

    1. Dr. Roberto Gindro

      Direi che può stare tranquilla.

    2. Domanda

      CARO DOTTORE MI E’ STATO DIAGNOSTICATO ANISAKIS, MA COME E POSSIBILE PERCHE’ IO NON MANGIO PESCE ECROSTACEI NE COTTO NE CRUDO USO SOLO DEI FARMACI DI OMEGA 3 OLIO DI PESCE

    3. Dr. Roberto Gindro

      È stata diagnosticata la presenza del parassita o l’allergia?

    4. Domanda

      ANALISI SANGUE

    5. Dr. Roberto Gindro

      Si tratta allora di allergia, viene da pensare ad un contatto casuale in passato (per esempio una contaminazione casuale al ristorante).

  9. Domanda

    Come faccio ha capire di avere preso L ‘Anisakis ? Che tipo di analisi devo fare ?

    1. Dr. Cracchiolo (Medico Chirurgo)

      Che tipo di analisi ha fatto? ricerca anticorpale?

  10. Domanda

    Salve dottore mio marito a preso l’anisakis a mangiato alici marinate crude non congelate il dottore gli a prescritto normix mi può dare lei un consiglio gli ha detto che è un infezione grave e non sa se con queste compresse riesce a tirarlo fuori da sto problema. Che devo fare mi aiuti.

    1. Dr. Roberto Gindro

      Purtroppo in questi casi serve più che altro pazienza, raramente si usano antiparassitari perchè non sempre efficaci; Normix è un antibiotico intestinale e probabilmente è stato prescritto per cercare di favorire la proliferazione della flora batterica intestinale buona.