Ultima modifica

Quando si parla di salute, uno degli aspetti più importanti da considerare è il nostro livello di zucchero nel sangue (glicemia).

Evitare picchi glicemici, ovvero variazioni troppo rapide o estreme della glicemia, è diventato un argomento sempre più rilevante e presente, anche se in realtà forse più sui social che nella comunità scientifica…

Ma perché è così importante mantenere stabile il livello di zucchero nel sangue?

Cos’è un picco glicemico?

Ragazza che mangia dolci presi dal frigo

Shutterstock/Nicoleta Ionescu

Per prima cosa, diamo un’occhiata a cosa intendiamo per picco glicemico. Un picco glicemico si verifica quando il livello di zucchero nel sangue aumenta rapidamente dopo aver consumato cibi ad alto contenuto di carboidrati, zuccheri o altri alimenti che aumentano rapidamente la glicemia. Questo aumento può essere seguito da un rapido calo della glicemia, portando a un ciclo di alti e bassi che può influenzare negativamente il nostro corpo.

Per approfondire:

Effetti negativi dei picchi glicemici

I picchi glicemici possono avere diversi effetti negativi sulla nostra salute. Uno dei più evidenti è la sensazione di fame improvvisa che spesso segue un picco glicemico. Quando il livello di zucchero nel sangue scende rapidamente, il nostro corpo può inviarci segnali di fame, portandoci ad avere voglia di mangiare di nuovo, spesso nuovamente cibi ad alto contenuto di zuccheri o carboidrati, che possono innescare un altro picco glicemico alimentando un infinito circolo vizioso.

Inoltre, i picchi glicemici potrebbero contribuire allo sviluppo di malattie cardiometaboliche, come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache, anche se va detto che in quest’area la ricerca è ancora poco chiara; potrebbe ad esempio essere più importante non tanto l’eventuale picco, se di durata limitata grazie a una buona capacità ormonale di risposta del soggetto, quanto più l’AUC (ovvero una funzione non solo del valore raggiunto, ma anche del tempo… matematicamente si esprime calcolando l’area sotto la curva dell’andamento temporale della glicemia).

Per approfondire:

Come evitare i picchi glicemici

Fortunatamente ci sono diverse strategie che possiamo adottare per evitare picchi glicemici e mantenere stabile il livello di zucchero nel sangue, le più importanti sono:

  • Fare scelte alimentari sane ed equilibrate, riducendo il consumo di cibi ad alto contenuto di zuccheri e carboidrati raffinati, come dolci, bibite zuccherate, pane bianco e pasta.
  • Praticare regolare attività fisica (che contribuisce ad affamare i muscoli di glucosio, favorendo la sua estrazione dal sangue dopo il consumo).
  • Mantenere un peso sano.

Per approfondire:

Articoli Correlati
Articoli in evidenza