Quali sono le verdure senza carboidrati? 10 esempi pratici

Ultima modifica

Nel contesto di una dieta low-carb o keto, l’obiettivo attorno a cui si costruisce la dieta è minimizzare l’apporto di carboidrati, costruendo piani alimentari che ne contengano il meno possibile.

Le verdure, pur essendo componenti essenziali di una dieta equilibrata, possono variare notevolmente nel loro contenuto di carboidrati; sebbene non esistano ortaggi completamente privi di carboidrati, alcune presentano quantità così basse da essere considerate quasi “senza carboidrati”.

Ragazza sportiva che tiene in mano un'insalata mista

Shutterstock/vgstudio

Queste verdure sono particolarmente utili per chi segue diete restrittive sui carboidrati e possono essere consumate in abbondanza senza compromettere gli obiettivi nutrizionali.

  1. Sedano: Con solo 2.4 grammi di carboidrati per 100 grammi, il sedano è noto per il suo basso apporto calorico e per essere ricco di acqua. È un’ottima opzione per snack croccanti o da aggiungere in insalate e stufati.
  2. Spinaci: Questa foglia verde è estremamente nutriente, ricca di vitamine A, C, K, ferro e calcio, con solo 2.9 grammi di carboidrati per 100 grammi. Gli spinaci possono essere consumati crudi in insalata o, meglio, cotti (dopo aver eliminato l’acqua di bollitura per ridurre il contenuto di ossalati), aggiunti a frullati, omelette e altre pietanze.
  3. Rucola: Con circa 3.9 grammi di carboidrati per 100 grammi, la rucola non è tra le verdure più povere, ma grazie a un gusto caratteristico si presta ad essere usata in piccole quantità per insaporire ogni piatto.
  4. Zucchine: Le zucchine hanno circa 1.7 grammi di carboidrati per 100 grammi e sono estremamente versatili in cucina. Possono essere trasformate in “zoodles” o aggiunte a ratatouille, stufati e grigliate.
  5. Funghi: Considerati un ottimo sostituto della carne per i vegetariani, i funghi hanno meno di 1 g di carboidrati per 100 grammi (con ovvie differenze in base alla varietà) e possono essere usati in una vasta gamma di piatti, dalla griglia al salto in padella.
  6. Broccolo: Questo superalimento contiene circa 2 grammi di carboidrati per 100 grammi, ed è carico di vitamine e fitocomposti anticancerogeni.
  7. Cavolfiore: Restando in tema di brassicacee, il cavolfiore è un’altra verdura estremamente versatile e bassa in carboidrati, con soli 2.7 grammi di carboidrati per 100 grammi. È spesso utilizzato come sostituto del riso o della pasta grazie alla sua texture neutra che assorbe bene i sapori degli altri ingredienti. Può essere grattugiato per fare “riso di cavolfiore” o usato in pizze a basso contenuto di carboidrati come base per la crosta.
  8. Asparagi: Gli asparagi sono non solo bassi in carboidrati (circa 3.3 g per 100 grammi), ma sono anche una buona fonte di vitamina K, antiossidanti. Per approfondire leggi la scheda dedicata.
  9. Cetrioli: I cetrioli sono un’altra eccellente opzione per chi desidera ridurre l’assunzione di carboidrati, con solo 1.8 grammi di carboidrati per 100 grammi. Sono composti principalmente di acqua, il che li rende idratanti e perfetti per insalate fresche o come snack croccante.
  10. Lattuga: Contenendo solo 2.2 grammi per 100 grammi, è una scelta ideale per insalate e involtini a basso contenuto di carboidrati.

Ma ora permettimi una provocazione, sei sicura che la dieta chetogenica sia la soluzione?

Fonte contenuto carboidrati: CREA (valori a crudo)

Articoli Correlati
Articoli in evidenza