1. Salve Dr. Cimurro, ho appena finito di leggere il suo articolo e le faccio i complimenti per aver trattato praticamente ogni tema che riguarda il perdere peso, la motivazione per farlo, l’uso dei farmaci e addirittura l’intervento, con grande serietà.
    Ho diciassette anni, a gennaio ne compirò diciotto e sono anni che cerco di perdere i kg che non mi piace avere addosso, in passato sono anche stata vittima di bullismo (purtroppo i bambini possono essere molto crudeli, magari anche incoscientemente) per essere l’unica bambina in sovrappeso della mia classe e diciamo che sono cresciuta ammirando le modelle proposte sulle riviste più celebri, con lo scopo e l’intenzione di poter in qualche maniera raggiungere finalmente la perfezione.
    Oggi so che essa non è raggiungibile poiché inesistente, mi accontento però di togliere per sempre i kg che da tempo mi accompagnano. Sono alta quasi 1.50 cm, si, sono davvero bassa per la mia età e ciò non mi ha aiutata a sembrare un attimino più snella; sarò sincera, non ho bilance funzionanti in casa quindi non saprei dirle con esattezza il mio peso, ma si aggira di sicuro tra i 60 kg ad un massimo di 65/66 kg. Non ho mai consultato nessun dietologo, ho sempre fatto tutto di testa mia e di mia madre seguendo la tradizionale dieta mediterranea, praticamente come quella elencata da lei, dottore. Credo che il mio problema più grande sia quello di non saper resistere alla tentazione del cibo, la mia famiglia abusa di bibite gassate, insaccati di tutti i tipi, dolci e snack vari.. è sempre stata dura la dieta ma non avrei potuto cambiare l’alimentazione dei miei e tutt’oggi non potrei. Sono terribilmente pigra, inizio a prendere sonno soltanto verso le 3:00/4:00 e la “mattina” mi sveglio verso le 11:30, altre volte anche verso 12:00/12:30 però sono sempre stanca, come se avessi bisogno di dormire di nuovo ed è tremendo, dio. Ho voglia di fare esercizio fisico tipo mai, odio camminare troppo perché mi duole subito la schiena ed anche i piedi non reggono più di tanto, odio profondamente la corsa, mi piacerebbe da morire frequentare la palestra ma non me la posso permettere. Inoltre per colpa della mia scorrettissima alimentazione la mia pelle ne risente e appunto non è delle migliori, sono soggetta a qualche brufoletto di troppo che quando va via me ne regala altri due. Ho un debole per le tisane ed il tè caldo però odio il latte. Adoro la frutta ma detesto la maggior parte delle verdure. Dei legumi salvo soltanto le lenticchie che mangio sempre assolute. Non esco mai di casa se non per andare raramente al centro commerciale, non sono il tipo di persona che ama l’aria aperta, ecco. Non ho mai assunto farmaci che mi aiutassero a dimagrire e ultimamente ho sentito parlare molto bene dello stile di vita alimentare vegano e devo dire che mi ha subito colpita e affascinata; si, non posso permettermi nemmeno il cibo vegano (pare essere un po’ più costoso e meno facile da reperire) quindi penso che mai potrei intraprendere un’alimentazione ed una dieta vegana. Desidererei avere la sua opinione su di me e la prego di consigliarmi al meglio. Mi manca la metà della motivazione che dovrebbe spingermi e spronarmi ad iniziare una volta per tutte LA DIETA che desidero da anni, dottore, non ce la faccio più a sopportare le povere battutine che mi vengono dette e gli umilianti nomignoli che mi assegnano i miei amici, non sapendo di ferirmi comunque. Non ricordo nemmeno più come fosse essere magra e accettata dalla società che proporne soltanto manichini perfetti che io ammetto di adorare, ogni giorno. Vorrei arrivare a pesare almeno 52 kg, voglio dimagrire e non riprendere mai più peso, voglio cambiare tutto iniziando dallo stile di vita ma è dura in casa mia; voglio avere un corpo tonico e bello da vedere, voglio la mia rivincita e basta; il 90% lo voglio solo ed unicamente per me stessa, devo piacere in primis a me. Spero di non essere stata troppo noiosa e ripetitiva ma sono già le tre e ventidue del mattino e il sonno si fa sentire.. La ringrazio del suo tempo, spero lei mi risponda e spero che in qualche modo la sua opinione possa aiutarmi o motivarmi di più, distinti saluti Dr. Cimurro!

    1. Dr. Roberto Gindro

      Ha individuato perfettamente i punti su cui è necessario agire e purtroppo non ci sono alternative:

      1. Igiene del sonno.
      2. Dieta sana.
      3. Esercizio fisico.

      Correggendo questi aspetti il risultato sarà sicuramente raggiungibile.

    2. La ringrazio dottore, mi ha dato un’ulteriore conferma di ciò che immaginavo e mi impegnerò a seguire i suoi consigli affinché il mio corpo risulti sano e in forma.
      Grazie ancora per l’articolo!

  2. Buonasera, ho 18 anni e ho incominciato la dieta da poco (2 settimane) ero 75.8 e stamane pensandomi sono 74.6.
    Da quando ho iniziato la dieta mangio molta verdura,frutta e carne bianca, misurando anche olio e pane.
    Però purtroppo non bevo proprio, se bevo 3,4 volte durante la giornata è tanto!Riguardo l’attività fisica non ne svolgo molto, esercizi fisici ne faccio poco.
    Volevo qualche consiglio da lei, per perdere peso più velocemente.
    Grazie mille 🙂

    1. Dr. Roberto Gindro

      1 kg ogni due settimane è perfetto.

  3. Salve sto cominciando a prendere metformina 850 x aiutarmi a perdere peso insieme ad una dieta e bevo tnt acqua oltre a fare 30min di passeggiare veloce ne prendo una al gg compressa ho 35 anni peso 83 kg e alta 1,60 cosa mi consiglia grz

    1. Dr. Roberto Gindro

      Il farmaco è stato prescritto da un medico?

  4. Buongiorno dottore ho iniziato la cura con metformina 850mg per ora solo da 3 giorni una compressa dopo cena poi passo anche una dopo colazione e dopo pranzo per 3 mesi sono alta 1.75 e peso 91 kg…faccio camminate da 45 minuti tutti i giorni e Step per 20 minuti. ..non bevo molta acqua…da quando ho iniziato ho leggeri giramenti di testa e dopo 3 ore dall assunzione del farmaco nausea e dissenteria. ..è normale? Visto che devo aumentare la dose sarà peggio?

    1. Dr. Roberto Gindro

      All’inizio è normale, i disturbi dovrebbero passare nei prossimi giorni; per aumentare il dosaggio aspetti che siano passati.

    2. Grazie mille per la sua risposta è stato davvero molto gentile…quindi aspetto che passano e poi aumento? Sono già dimagrita ma volevo sapere se c’erano degli alimenti che era meglio evitare…e se possibili giramenti di testa possono essere normali

    3. Dr. Roberto Gindro

      1. Ovviamente faccia il punto con il medico, ma probabilmente le consiglierà di fare così.
      2. Per un’alimentazione corretta può fare riferimento a questo ebook: http://www.farmacoecura.it/alimentazione/

    4. Grazie mille ancora…un po’ di pesantezza generale alle gambe ma penso dia normale mi devo abituare…vomito niente solo bruciore e nausea grazie mille ancora

  5. Dimenticavo di dirle che come alimentazione mangio a colazione latte e cereali a pranzo 80 grammi di pasta a volte un panino insalata e frutta a cena proteine verdura e frutta dieta scritta dall’endoclinologo…devo aggiungere degli zuccheri o va bene?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Sembra sufficiente; cerchi di variare di più la verdura a pranzo e, se possibile, pasta e panino integrali.

  6. Ho sentito il mio endoclinologo e mi ha detto di provare a sospendere la metformina e vedere se sto meglio…provo qualche giorno..la dieta tengo comunque quella o elimino qualcosa?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Immagino fosse più o meno stata prescritta dallo specialista, quindi la mantenga.

  7. Posso dimagrire comunque anche senza la metformina?

    1. Dr. Roberto Gindro

      Certamente.

  8. Salve dottore ho 36 anni e 2 figli di cui l ultimo ha 11 mesi
    Dopo la prima gravidanza che mi aveva regalato 20 kg (durante ) e 15 dopo ho deciso di consultare un endocrinologo che dalla anamnesi dedusse che avevo sempre sofferto di problemi ormonali( ovaio poljcistico. ).pur non avendo mai avuto grossi problemi, né analisi particolarmente sballate , ne ho effettivamente tutti i sintomi (a detta del dottore anche)
    3 anni fa quindi mi prescrisse la metformima che presi x 3/4 mesi .. dopo aver avuto più effetti collaterali che dimagrimento (la glicemia nn è mai stato il problema…fatta curva glicemia ed insulinemica) decisi di interrompere x poi sostituirla con il chirofol 500 prescritto questo dalla ginecologa che mi aveva in cura
    Oggi dopo la seconda gravidanza nn ho solo ripreso i kg persi ma ne ho ancora altri che seguendo un regime alimentare corretto cmq non sto perdeno.
    Ho quindi deciso di riprendere la metformima da 850 nella speranza che possa questa volta sbloccare una situazione critica. …secondo lei meglio l integratore o la metformina? ?
    Cordiali saluti?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Buonasera, dunque la metformina è un farmaco per l’iperglicemia, solitamente prescritta per il diabete di II tipo, se lei non ha mai avuto problemi di iperglicemia non vedo il senso della prescrizione. Nè gli integratori nè la metformina le faranno perdere peso, ma l’adizione di un corretto stile di vita, con una dieta adeguata e dell’esercizio fisico. Le consiglio di farsi rivalutare per la cura dell’ovaio policistico e di farsi seguire da una specialista nutrizionista per una dieta su misura.

  9. Buonasera, soffro di ipertiroidismo subclinico e ipoglicemia reattiva con eccessiva produzione di insulina.
    Mi è stato prescritto il tirocini da 50 mg
    E il metforal al da 850 1 volta al giorno
    Mi chiedevo se questo dosaggio di metformina non risulta troppo basso a vostro parere? Leggo che quasi tutti lo assumono per due volte al giorno.
    Ho 25 anni
    Peso 74kg e sono alta 161cm
    Grazie

    1. *Mi correggo ipotiroidismo sub clinico

    2. Dr. Roberto Gindro

      Il dosaggio è sicuramente stato valutato con attenzione da parte del medico, che ha optato per una dose alta (in genere si parte dal 500 mg) ma in occasione del pasto principale. Segua con fiducia l’indicazione ricevuta.

    3. La ringrazio

  10. Salve dottore, ho 12 anni sono alta 161 cm e peso 48 kg. Mi alleno 2-3 volte alla settimana, qual’è il mio fabbisogno calorico giornaliero?

    1. Dr.ssa Fabiani (Medico Chirurgo)

      Non si può dire così, andrebbe valutata da un nutrizionista, che fa dei calcoli specifici.